Vang rigido in alluminio per barche a vela da 9 a 17 metri

Vang

Manovra dal nome un po’ arcano e difficile da ricordare ai profani, la ritenuta del boma è una regolazione fondamentale a bordo delle barche che agisce sulla tensione della balumina e ridurre lo svergolamento della randa. Nelle andature portanti in  particolare è decisivo sotto raffica e riduce il rischio di una strambata involontaria.
Una manovra fondamentale con la quale si regola l’altezza del boma e in particolare la forma della randa. Può essere definito una ritenuta del boma: è stato ideato infatti negli Anni 50 proprio per trattenere il boma ed evitare che lo stesso si sollevasse, con il conseguente svergolamento della randa. Nella versione più semplice si presenta come un paranco demoltiplicato e disposto in senso obliquo, con un’estremità fissata all’albero, poco sopra la mastra, e l’altra attaccata sotto al boma, in modo da mantenere così i due elementi collegati tra loro con un’inclinazione di circa 45 gradi. Sui cabinati da crociera ormai da diversi anni viene adottato il vang rigido formato da due tubi telescopici in genere di alluminio i cui terminali sono dotati di pulegge a cui viene rinviato il paranco di controllo. All’interno dei tubi c’è una molla che spinge il boma verso l’alto.

Filtri attivi